Milano
2018
Festa del dolce Milanese

Sabato 17 / Domenica 18
Novembre 2018
MegaWatt

Milano 2018

Edizione 2018: undici anni di Re Panettone®!

Re Panettone® Milano, in occasione della sua undicesima edizione, ritorna al MegaWatt, una sede nella quale l’evento si era svolto molto comodamente nel 2016. Vicino alla zona dei Navigli, il MegaWatt ha dalla sua la grande ampiezza della superficie, un’attrezzatura perfetta e un impeccabile riscaldamento.

Nel 2018 s’inaugura la seconda annata della Certificazione Re Panettone®, iniziativa pensata per offrire agli amanti del dolce milanese prodotti freschi, naturali e artigianali non solo durante l’evento, ma tutto l’anno, presso le pasticcerie aderenti. L’elemento distintivo dei prodotti certificati tutto l’anno è un bollo con ologramma.

La selezionata giuria del premio I PanGiuso si sottoporrà a un tour de force di assaggi per individuare il miglior panettone e il miglior lievitato innovativo, che verranno proclamati nel pomeriggio di sabato 17 novembre.

L’Area incontri ospiterà comodi tavolini, dove fermarsi per ascoltare gli interventi di addetti ai lavori e per degustare fette di panettone dolce o salato, anche farcito, accompagnate da vini per panettone, selezionati da Civiltà del bere, rivista enologica.

Il gioco a quiz Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano, creatura di Tullo Montanari – purtroppo non più disponibile e al quale va tutta la nostra gratitudine – ritornerà quest’anno con due nuovi conduttori, per il piacere dei cultori delle tradizioni meneghine.

Non mancheranno il Laboratorio Crescendo, riservato ai più giovani, e le Prove d’Artista, pezzi di bravura dei pasticcieri presenti, che incanteranno il pubblico con la loro abilità. Si conferma la possibilità di acquisto del panettone a prezzo bloccato, quest’anno a 26 euro al kg.

Seguiranno altre info sui prossimi numeri della newsletter. Se non la ricevi ancora nella tua posta elettronica, registrati.

 

INGRESSO:
Invito scaricabile gratuitamente dal sito. Da presentare stampato o direttamente sul telefono all’ingresso.

SEDE:
MegaWatt, via Giacomo Watt 15, Milano

ORARI:
Sabato 17 Novembre - dalle ore 10.00 alle 20.00
Domenica 18 Novembre - dalle ore 10.00 alle 19.00

Trattandosi di una manifestazione gastronomica, i nostri amici animali non saranno ammessi all'interno della struttura. Grazie

Programma

Gli incontri - Premi e interventi di addetti ai lavori

L’area sarà di libero accesso tranne che dalle 15.00 alle 16.30, momento in cui sarà riservata ai partecipanti al gioco “Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano”. Ogni gruppo di partecipanti (max 4 persone) dovrà esibire il tagliando da richiedere al banco Re Panettone®

Sabato 17 Novembre

Ore 11.00
Incontro del Consorzio di Tutela dell’Asti Spumante con il Panettone

La celebrazione di un connubio storico con discorsi e assaggi del celebre spumante piemontese abbinati al panettone

Ore 15.30
Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano

Il celebre quiz creato da Tullo Montanari nell’interpretazione di Maurizio Cristini, enigmista. In palio, panettoni offerti dai maestri pasticcieri presenti

Domenica 18 Novembre

Ore 11.00
Storie di incontri di gusto: Kimbo e il panettone

Due prodotti che si arricchiscono a vicenda: il panettone e il liquore di caffè Kimbo. Un connubio tutto da assaporare! Per concedersi inoltre un momento di dolcezza, “Morbido come il caffè”: un assaggio di panettone immerso nel caffè, preparato con la cuccuma napoletana, il tutto ricoperto da una crema al caffè Kimbo e una spolverata di cacao. Due degustazioni di assoluta bontà!

Ore 15.30
Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano

Il celebre quiz creato da Tullo Montanari nell’interpretazione di Fabrizio Dorsi, direttore d’orchestra. In palio, panettoni offerti dai maestri pasticcieri presenti

Ore 18.00
Milano e le sue tradizioni, da Leonardo al Panettone

Incontro con Valeria Gerli, presidente del GITEC, Associazione Guide Italiane Turismo e Cultura

Laboratori Crescendo - Lezioni per i più piccoli tenute da grandi nomi della pasticceria lievitata

Re Panettone® ripropone i Laboratori Crescendo, un’attività dedicata ai pasticcieri di domani. Sabato e domenica, i bambini dagli 8 ai 13 anni potranno sporcarsi le mani di zucchero, farina e lievito, sotto la guida esperta dei grandi Maestri Pasticcieri presenti alla manifestazione.

I Laboratori prevedono quattro sessioni ciascuna della durata di un’ora e mezza circa, suddivise tra le giornate di sabato e domenica. I Laboratori saranno accessibili fino a un massimo di 20 bambini alla volta.

La quota di partecipazione ai Laboratori è di € 10,00 a bambino e sarà corrisposta in loco all'evento. Si accettano pagamenti solo in contanti.

Sabato 17 Novembre

Mauro Morandin – dalle 11:00 alle 12:30
Mauro Morandin – dalle 11:00 alle 12:30

Pasticceria Morandin
Saint-Vincent (AO)
Il mio primo impasto col lievito madre

Tutto esaurito

Gabriele Lolli – dalle 15:30 alle 17:00
Gabriele Lolli – dalle 15:30 alle 17:00

Belsito
Serrone (FR)
Crostatine

Tutto esaurito

Domenica 18 Novembre

Emanuele Comi – dalle 11:00 alle 12:30
Emanuele Comi – dalle 11:00 alle 12:30

Pasticceria Comi
Missaglia (LC)
Piccoli muffin per piccoli pasticcieri

Prenota
Angelo Grippa – dalle 15:30 alle 17:00
Angelo Grippa – dalle 15:30 alle 17:00

Pasticceria Angelo Grippa
Eboli (SA)
Le pupatelle

Prenota

Prove d’Artista - I grandi maestri realizzeranno live le loro ricette, molte delle quali sono replicabili a casa!

Tornano le Prove d’Artista: lezioni di pasticceria lievitata della durata di 45-60 minuti ciascuna. I docenti saranno i grandi maestri presenti all’evento, i quali eseguiranno live di fronte ai presenti la preparazione di un lievitato replicabile in casa da dilettanti di livello. La prenotazione dei posti ha un costo di € 10,00 a persona e deve essere effettuata dal sito. L’importo dovrà essere corrisposto in loco al banco Re Panettone®. Si accettano pagamenti solo in contanti. Per i posti rimasti liberi, l’ingresso è gratuito.

Sabato 17 Novembre

Ferdinando Natale – Il Pasticcione di Natale

11.00 - 12.00
Natale Pasticceria
San Cesario di Lecce (LE)
Il Pasticcione di Natale

Causa indisposizione del Maestro Claudio Marcozzi, questa Prova d’Artista sarà effettuata dal Maestro Fernando Natale. Il titolo della nuova prova sarà “Il Pasticcione di Natale”.

Ci scusiamo per l’imprevisto.

Prenota
Vincenzo Santoro – Il mandarino incontra il gianduia

12.30 - 13.30
Pasticceria Martesana
Milano (MI)
Il mandarino incontra il gianduia

Approda giovanissimo nel mondo della pasticceria e della ristorazione. Da oltre 40 anni è titolare della Pasticceria Martesana, il cui mito è nato attorno ai panettoni, torte, dolci lievitati e mignon realizzati da sempre con la massima cura e con una creatività all’avanguardia. Tra i tanti riconoscimenti spicca la sua appartenenza all’Accademia Maestri Pasticceri Italiani.

Prenota
Massimo Ferrante – La decorazione in cioccolato

15.30 - 16.30
Pasticceria Ferrante
Campomorone (GE)
La decorazione in cioccolato

Pasticciere con trent’anni di esperienza, trascorsi quasi tutti presso la mia attività a Campomorone nell'entroterra Genovese, ho avuto modo di crescere e migliorare frequentando costantemente negli anni colleghi di fama nazionale e internazionale. Appassionato di cioccolato e lievito madre, ho sviluppato una vasta gamma di prodotti disponibili tutto l'anno e non solo nei periodi delle feste, cosa che mi ha portato all’importante vittoria di categoria della scorsa edizione di Re Panettone® Milano.

Prenota
Mauro Morandin – Fare il panettone in casa (una sfida da eroi)

17.00 - 18.00
Pasticceria Morandin
Saint-Vincent (AO)
Fare il panettone in casa (una sfida da eroi)

Figlio del grande maestro Rolando, Mauro lavora solo con lievito madre, tenuto in acqua, secondo la tecnica piemontese. Nella canditura, che esegue personalmente, non ha rivali. Suo è il Panciucco, panettone aromatizzato al moscato di Chambave che ricorda il pane bagnato nel vino dai contadini di una volta.

Prenota

Domenica 18 Novembre

Vincenzo Mennella – La mela annurca, omaggio campano al panettone

12.30 - 13.30
Pasticceria Mennella
Torre del Greco (NA)
La mela annurca, omaggio campano al panettone

Gestisce insieme ai fratelli la storica pasticceria di famiglia e le numerose filiali, con l'obiettivo di diffondere l'arte dolciaria e renderla fruibile al grande pubblico. I suoi prodotti sono preparati nel rispetto della tradizione artigianale e con l'impiego di materie prima d'eccellenza accuratamente selezionate: dalla classica pasticceria italiana fresca e secca a mousse e semifreddi, dalle torte farcite alle praline, dal gelato 100% naturale alla biscotteria.

Prenota
Aniello Di Caprio – La copertura in pasta di mandorle con decorazioni in ghiaccia

15.30 - 16.30
Pasticceria Lombardi
Maddaloni (CE)
La copertura in pasta di mandorle con decorazioni in ghiaccia

Aniello di Caprio nasce a Maddaloni nel 1965 e, dopo la scuola dell’obbligo, si affaccia al mondo della pasticceria. Iniziando, quasi per gioco, incuriosito dal nobile mestiere, scopre di avere talento e potenzialità per intraprendere questa strada. Da autodidatta passa a frequentare corsi mirati a crearsi le basi della pasticceria che ne affinano le conoscenze. Oggi Aniello di Caprio è proprietario della rinomata pasticceria Lombardi, nella quale collaborano oltre 15 validi assistenti. Da qualche anno si specializza nella produzione di cioccolato, pralineria e soggetti da vetrina. Produce inoltre dolci particolari, come panettoni, colombe e prodotti da prima colazione con l’utilizzo di lievito madre. L’obiettivo che si è prefissato è quello di soddisfare le esigenze del cliente, migliorandosi e aggiornandosi continuamente.

Prenota
Alessandro Rizzo – La preparazione della gubana

17.00 - 18.00
Il Forno
Tarcento (UD)
La preparazione della gubana

A indirizzarlo verso questo lavoro è stata la sua passione per la pasticceria e il buon cibo. Passione condivisa con la moglie Catia, con la quale, dopo un periodo di lavoro a Varmo, ha acquistato l’attuale panificio pasticceria “Il Forno” a Tarcento (UD) e lo ha avviato con entusiasmo e motivazione. Oggi la sua attività, che fa parte del consorzio “FVG Via dei Sapori”, del gruppo “Etica del Gusto” e del “Richemont Club”, si allarga con la caffetteria e le nuove proposte gastronomiche.

Prenota

Premi

I PanGiuso VII ed. - Premio per panettoni e dolci lievitati innovativi per tutto l’anno

Il premio I PanGiuso è un classico di Re Panettone®, giunto nel 2018 alla settima edizione. A sostenerlo è Giuso, azienda piemontese produttrice di canditi e di altri derivati dalla frutta. Le categorie premiate sono due: Panettone e Dolce lievitato innovativo per tutto l’anno. Ciascuna ottiene un premio e due menzioni.
La giuria quest’anno si è fatta in due, visto l’aumento dei concorrenti e dei dolci in gara. Le sedute di entrambe avranno luogo contemporaneamente nella mattinata di sabato 17 novembre, nell’area Giurie. La proclamazione dei vincitori avverrà intorno alle 15.00 nella stessa area.
A dirigere la parte tecnica delle giurie, come sempre, Vittorio Santoro, Direttore della CAST Alimenti di Brescia.

Categoria panettone

Fabio Re Cecconi, Presidente

Laureato in economia alla Cattolica, master alla SDA Bocconi, si dedica al settore H&R e Finance nella prima parte della sua carriera. Incontra il mondo della pasticceria nel 2000, quando diventa Ceo di Modecor, azienda leader nelle decorazioni per torte. Dal 2018 è Business Director Pastry unit del Gruppo Optima, di cui Giuso fa parte.

Fiorenzo Ascolese

“Una cosa che ho appreso dai miei diversi corsi di formazione è che neanche le ricette dei grandi pasticceri sono una legge per l’eternità. La bravura di chi intraprende questo mestiere e imparare a costruirle da sé”. Nonostante sia giovane, Fiorenzo Ascolese ha le idee chiare. Questo gli ha permesso di ottenere, oltre al premio di categoria dello scorso anno a Re Panettone®, la menzione della giuria al premio Regina Colomba, Saint-Vincent (AO) 2017 e il premio per il miglior Panettone milanese a Una Mole di Panettoni, Torino 2017.

Chiara Cavalleris

Chiara Cavalleris, autrice di Dissapore e gastronoma, ha iniziato a scrivere dieci anni fa per il giornale del territorio di Alba (CN), avvicinandosi alla cultura del vino e del cibo. Con una laurea in Comunicazione e una specialistica in Scienze Gastronomiche, si divide tra la passione per i lieviti (specialmente quelli della birra) e per i lievitati.

Salvatore Crapanzano

Presiede il Coordinamento Comitati Milanesi (CCM), che si è costituito agli inizi degli anni '90 per collegare l'attività di molti comitati sorti spontaneamente in città. Obiettivi della sua azione la sicurezza e la fruibilità del territorio, la lotta al degrado ambientale e la promozione di nuovi valori civici. Per quest’ultimo scopo il CCM ha inventato il “Premio alla virtù civica Panettone d’Oro”, arrivato quest’anno alla XIX edizione.

Carlo Ferrini

Fiorentino, classe 1954, Carlo Ferrini è uno dei più importanti enologi italiani. Oggi collabora con alcune delle aziende vitivinicole di maggior prestigio in Italia e viaggia tra Toscana, Friuli, Trentino, Abruzzo, Puglia e Sicilia. I suoi vini così come il suo lavoro di enologo sono stati premiati nel tempo dai massimi esperti del settore in Italia e all’estero. Nel 2000 è “Enologo dell’anno” per Gambero Rosso e nel 2003 per l’Associazione Italiana Sommelier. Nel 2007 riceve a New York il titolo di “Winemaker of the Year” (Enologo dell’anno) dalla rivista U.S.A. “Wine Enthusiast”. Nel 2009 diventa produttore con un suo Brunello di Montalcino, GIODO, che da subito ottiene la stima della critica. Nel 2018 esce la prima annata di un suo vino prodotto sull’Etna, in Sicilia, Alberelli di Giodo.

Luca Leone Zampa

Quarantenne marchigiano, milanese d’adozione da più di 10 anni, studia Agronomia ad Ancona, ma scopre di amare la ristorazione, prima come maître di sala e sommelier, poi come chef, completamente autodidatta, cultore della materia prima. A Dicembre aprirà il suo ristorante a Milano, con profondo studio e piglio innovativo. Nel suo tempo libero continua a indagare le sue passioni, la gastronomia come cultura materiale, le piante, la botanica ma anche l’arte classica e il paesaggio.

Categoria dolce lievitato innovativo

Eleonora Cozzella, Presidente

Laureata in Filosofia, è un'appassionata conoscitrice della tradizione enogastronomica italiana. Ispettrice della Guida ristoranti Espresso, sommelier, firma di Repubblica Sapori, collabora anche con testate internazionali su temi di gastronomia, alimentazione e agroalimentare. Globe-trotter del cibo, coordina il panel italiano del premio The World’s 50 Best Restaurants. Finalista al premio Bancarella Cucina col suo libro Pasta Revolution.

Luca Bassi

Luca Bassi è nato a Bergamo l'8 marzo 1988. Giornalista pubblicista dal 2008, è un redattore del giornale online Bergamonews.it, responsabile del settore enogastronomico. Negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali come Libero, La Stampa e Il Corriere dello Sport, oltre ad aver seguito diversi uffici stampa. Dal febbraio del 2018 cura il progetto BergamoFoodNews, un nuovo giornale culinario di Bergamo e dintorni con interviste, recensioni e approfondimenti legati al mondo food lombardo.

Massimo Ferrante, vincitore 2017 della categoria

Pasticciere con trent’anni di esperienza, trascorsi quasi tutti presso la mia attività a Campomorone nell'entroterra Genovese, ho avuto modo di crescere e migliorare frequentando costantemente negli anni colleghi di fama nazionale e internazionale. Appassionato di cioccolato e lievito madre, ho sviluppato una vasta gamma di prodotti disponibili tutto l'anno e non solo nei periodi delle feste, cosa che mi ha portato all’importante vittoria di categoria della scorsa edizione di Re Panettone® Milano.

Costantino Di Claudio

Dopo un inizio come vasaio e ceramista, si dedica al vino come sommelier, ma sogna di aprire un ristorante. Nel 1990 acquista e ristruttura un’antica casa nel centro di Besozzo, dove il suo sogno si avvera con il nome di Osteria del Sass. Cuoco autodidatta, nel 2008, dopo undici anni di gestione dell’Osteria decide di passare dall’altra parte dei fornelli. Lombarda la madre, abruzzese il padre, attinge con il suo estro dalle due tradizioni, ma è anche curioso di nuove tecniche e di sperimentazione. Nel 2017 trasforma il suo locale, regalando agli ospiti una cucina “a vista” e sostituendo tutta l’attrezzatura per valorizzare sapori primari e originali.

Giovanni Pizzigati

Da appassionato di cucina creativa, raccolgo i principali ingredienti prima di preparare un buon piatto: nasco a Ravenna nel 1960; dopo essermi immedesimato in Alan Ford, grafico pubblicitario in un fumetto, decido che sarà quella la mia strada e nel 1986 fondo con Barbara lo studio Matitegiovanotte. Dopo 31 anni riparto in PubliOne, come Direttore Creativo Operativo. Da vero buongustaio di cibo e di arte, sempre pronto ai fornelli nel preparare gustose ricette, ogni giorno cucino anche il foglio bianco con creatività a Km0. Nel 2011, complice l’Art Directors Club Italiano, incontro Stanislao e frequento per 6 anni Re Panettone come giudice del Premio “I Custodi del Panettone”; ne approfitto per approfondire, con ripetuti assaggi, la conoscenza coi prodotti dei Grandi Maestri Pasticceri. E, dopo il dessert, non siamo ancora arrivati alla frutta.

Hiroki Sato

Nato a Hokkaido, nel 1987 entra in DONQ, azienda nipponica specializzata in prodotti da forno di stile europeo, per dirigere alcuni suoi negozi. Nel 1996 partecipa a la “Coupe du Monde de la Boulangerie” a Parigi come capo della squadra Giapponese, che si classifica quarta. Nel 1996 riceve un premio speciale presso la quinta edizione del premio “America's Best Raisin Bread Contest”. Nel 2007 ha fatto esperienza lavorativa in varie panetterie in Francia. Tornato in Giappone, si occupa sempre per DONQ di formazione dei giovani, di orientamento tecnico, di sviluppo dei prodotti e del marchio.

Premi e Menzioni - Categoria panettone

1° classificato

Pasticceria Incroissanteria
Capo pasticciere Italo Vezzoli
Carobbio degli Angeli, BG

Menzione

Pasticceria Mennella
Capo pasticciere Vincenzo Mennella
Torre del Greco, NA

Menzione

Caffè Vignola
Capo pasticciere Raffaele Vignola
Solofra, AV

Premi e Menzioni - Categoria lievitati innovativi

1° classificato

Panettone noci e fichi di Carmignano
Pizzeria Farina del mio sacco
Pizzaiolo e capo pasticciere Giovanni Saviozzi
Cascina, PI

Menzione

Panettone nero (con cioccolato fuso aggiunto all’impasto, amarene, more, mirtilli e uva sultanina macerata nel rum)
Ristorante La Paterna
Chef e capo pasticciere Giovanni Merlo
Giavera del Montello, TV

Menzione

Omaggio a Genova (panettone con basilico genovese D.O.P. e cubetti di limone candito)
Caffè Vignola
Capo pasticciere Raffaele Vignola
Solofra, AV

Il Miglior Panettone Fatto in Casa - Premio ai dilettanti più dotati per la pasticceria lievitata

Regolamento della terza edizione del Premio Il Miglior Panettone Fatto in Casa

Il Premio Miglior Panettone Fatto in Casa è riservato ai panettoni tradizionali (ingredienti: farina, zucchero, tuorli d’uova, burro, arancia e cedro canditi, uvetta, lievito madre, sale; possibile aggiunta di latte e derivati, miele, vaniglia; forma a cupola alta o bassa; scarpatura in cima, no glassa) realizzati da pasticcieri dilettanti.

La terza edizione del Premio è parte integrante della manifestazione Re Panettone® Milano 2018, spazio MegaWatt, via Watt 15, 17-18 novembre 2018.

I partecipanti dovranno far pervenire il proprio panettone entro il 15 novembre p.v. a questo destinatario:

Alla c.a. del maestro Andrea Rampinelli
Materiale Premio Il Miglior Panettone Fatto In Casa 2018
Pasticceria Mac Mahon
Via dei Frassini 31
20156 Milano

I panettoni in gara dovranno essere corredati di una lettera contenuta nella confezione – che riporterà nome, cognome, città, provincia, email, cellulare del suo produttore, e ingredienti.

La giuria sarà formata da maestri pasticcieri presenti con il proprio banco a Re Panettone® e si riunirà (a porte chiuse) la mattina di domenica 18 alle ore 11. In coda ci sarà la premiazione.

La scheda di valutazione è allegata in pdf.

I primi tre classificati riceveranno in premio farine Dallagiovanna di tipo a loro scelta: al primo andranno 20 chili, al secondo 15 chili e al terzo 10 chili. I primi tre classificati riceveranno anche un diploma di merito firmato dal presidente della giuria.

I vincitori

1° classificato

Giuseppe Grotto
Marano Vicentino (VI)

Pensionato di 63 anni di Marano Vicentino, terra di importanti aziende produttrici di macchinari per la pasticceria e la panificazione e del rinomato Mais Marano De.Co., mi sono avvicinato alla pasticceria all’età di 13 anni. Il mattino andavo a scuola e il pomeriggio nella pasticceria del paese, dove, terminate le medie, ho continuato a lavorare fino ai 18 anni. Entrato in crisi, ho deciso di andare in fabbrica con i miei amici. E, a parte un periodo tra l’83 e il ’90 durante il quale ho avuto altre esperienze in pasticceria, ci sono rimasto fino al pensionamento.

Dal ritorno in fabbrica del ‘90 praticamente non ho più fatto un dolce, ma l’interesse per i grandi lievitati e di conseguenza per il lievito madre è rimasto vivo, proprio perché nelle mie esperienze di pasticceria non mi ci ero MAI potuto dedicare.

Dopo il pensionamento, anche grazie all’avvento di internet, facebook e via dicendo, ho cominciato qualche corso, soprattutto col maestro Rolando Morandin. Nel 2017 ho partecipato al primo raduno del Morandin fan club e sono arrivato primo nella categoria miglior panettone amatoriale. È così che ho deciso di partecipare anche a Re Panettone.

2° classificato

Alfonso Confalonieri
Opera (MI)

Sono un libero professionista e mi occupo di amministrazioni immobiliari, in particolare nell’ambito locatizio.

Faccio i salti mortali per svolgere questa ‘attività amatoriale’ sui lievitati. Ho cominciato otto anni fa per curiosità, ma mi ci sono impegnato sempre di più dopo aver partecipato ad alcuni corsi tenuti da Paoletta Sersante e Adriano Continisio, bravissimi a trasmettere questa passione e a far comprendere che si possono realizzare in casa dei prodotti di altissima qualità.

Successivamente ho fatto altri piccoli corsi di panificazione e pasticceria e mi sono creato un piccolo spazio (forno, impastatrice a bracci tuffanti, piano in acciaio, camera di lievitazione) dove poter lavorare senza ostacolare la routine familiare.

Tengo in vita da anni il mio lievito madre solido, che uso solo per i grandi lievitati. Mi era stato donato da Paoletta durante uno dei suoi corsi e seguo il procedimento di Adriano Continisio per la sua conservazione. Trovo il tutto molto rilassante… forse perché non è un lavoro!

3° classificato

Marino Nicoletto
Ponte San Nicolò (PD)

Diploma di Perito Industriale in Elettronica nel 1984, dipendente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare dal 1986, responsabile del Laboratorio di Elettronica della Sezione di Padova e Referente locale per la Formazione. Coautore di due brevetti e di oltre 40 pubblicazioni su riviste internazionali.

Nel 2012 Laurea con lode in Scienza e Cultura della gastronomia e della ristorazione. Maestro ONAF nel 2018. Dal 2015 per colpa e merito della mia fidanzata, cultore del Lievito madre, dei grandi lievitati e delle fermentazioni in generale.

Passioni: moto (a due ruote), le fermentazioni in generale, i Grandi Lievitati, l’aceto balsamico tradizionale e i formaggi.

Chi troverai

Espositori

Gioco e Degustazioni

Un panettone per chi conosce il panettone. E Milano

Tullo Montanari, l’inventore dell’ormai celebre quiz di Re Panettone®, è scomparso qualche giorno fa dopo una lunga malattia. Ci mancheranno moltissimo la sua competenza nel campo delle tradizioni e del dialetto milanese, il suo humour e anche la sua brusca franchezza, che ne facevano un uomo di cui si è perso lo stampo.

Tullo se n’è andato, ma ci ha lasciato questa sua creatura. I due interpreti che ne riprenderanno la conduzione sono Maurizio Cristini e Fabrizio Dorsi, vincitori di numerosi panettoni quando il gioco era guidato dal suo inventore. Facciamo a loro il nostro più vivo in bocca al lupo, ancora e sempre grati a Tullo per la sua eredità.

Sabato 17 novembre 2018, ore 15.30, Area Incontri
Maurizio Cristini - Enigmilano

Domenica 18 novembre 2018, ore 15.30, Area Incontri
Fabrizio Dorsi - Quiz

Per chi non lo conoscesse, Il gioco consiste nel rispondere a domande sul panettone e sulla sua città, che, nel caso di Enigmilano, coincideranno con le definizioni di un cruciverba. Gli appassionati che indovineranno per primi le risposte riceveranno dei dolci omaggi, messi gentilmente a disposizione dai pasticcieri presenti alla manifestazione.

La partecipazione è gratuita, ma chi vuol partecipare deve notificarlo per tempo al banco Re Panettone®, nei pressi dell’ingresso del MegaWatt. Il gioco sarà disputato nell’Area Incontri. L’ingresso sarà consentito fino ad esaurimento dei posti a sedere

Maurizio Cristini

Nato a Bologna, da molti anni risiede a Milano, città della quale ha approfondito la storia per interesse culturale. Da sempre solutore di giochi enigmistici, dal 1995 ne è anche autore: collabora con "La Settimana Enigmistica" e con altre riviste del settore. Ha vinto diversi premi per i migliori giochi di enigmistica classica e crittografici presentati/risolti e ha tenuto svariati incontri sul tema.

Fabrizio Dorsi

Nato quasi per caso a Napoli, ne ha ereditato i geni musicali: dirige. Milanese di adozione, ha fatto sue la città e la sua cultura. È stato direttore del Conservatorio di Piacenza; attualmente insegna al Conservatorio di Milano. Cuoco molto modesto, è purtuttavia amante della buona cucina e soprattutto incorreggibile goloso di dolci.

Wine Bar del Re di Civiltà del bere

Il Wine Bar del Re è gestito da Civiltà del bere, periodico enologico che ha anche un punto vendita, Enoluogo, in viale Andrea Doria 42 a Milano. Il pubblico di Re Panettone® troverà sullo stesso banco ben 50 etichette abbinabili ai panettonii. Per una degustazione di 3 vini e un calice di design in omaggio, il costo è di 6,00 euro. Sono in vendita anche bottiglie, a prezzo speciale. Area Incontri, lato sinistro.

Caffè Kimbo

Gli ospiti di Re Panettone potranno rinfrancarsi con una superba tazzulell’e cafè napoletano, offerta al banco del Caffè Kimbo e preparata da baristi di provata esperienza. Il buono per ottenerla in omaggio si ritira all’ingresso. Area Incontri, lato destro.

Come arrivare a Re Panettone

Con i mezzi pubblici

La fermata più vicina della M2 è Romolo. Di lì si può proseguire a piedi (ca. 15 min.) oppure prendendo il bus linea 47, che ferma in via Watt.

Con la navetta gratuita

La navetta gratuita parte dalla fermata M2/parcheggio ATM di Famagosta, per cui si può raggiungere con la M2 oppure con l’automobile.
La navetta sarà un pullman da 50 posti, riconoscibile dal logo Re Panettone® sistemato all’interno del veicolo dietro il parabrezza.

Sabato 17 Novembre

Da MM Famagosta 10.00 10.35 11.10 11.45 13.20 13.55 14.30 15.05 16.10 16.45 17.20 17.55 18.45 19.20
Da via Watt 10.15 10.50 11.35 12.00 13.35 14.10 14.45 15.20 16.25 17.00 17.35 18.10 19.00 19.35

Domenica 18 Novembre

Da MM Famagosta 10.00 10.35 11.10 11.45 13.20 13.55 14.30 15.05 16.10 16.45 17.20 17.55 18.30
Da via Watt 10.15 10.50 11.35 12.00 13.35 14.10 14.45 15.20 16.25 17.00 17.35 18.10 18.45

Fermata Famagosta

Fermata Famagosta

 

Fermata Famagosta

Fermata via Watt 15

Fermata via Watt 15

Dove alloggiare

Una soluzione comoda e conveniente per chi viene da lontano

Re Panettone® ha stretto una convenzione con due iH-Hotels, alberghi quattro stelle:

Tenga conto che su entrambi i siti, la miglior tariffa risulta già scontata del 5% rispetto ai vari siti online.
Se si reca a Milano per Re Panettone® si affretti: la disponibilità di camere non è infinita.

iH Hotels Milano Watt

Nel iH Hotels Milano Watt otterrà uno sconto pari al 10% sulla miglior tariffa di vendita, per prenotazioni dal 16 al 18 Novembre compreso.
Prenotabile attraverso il sito web https://ih-hotelsmilanowatt13.com/it/
Cliccando "Book Now", nello spazio "Numero IATA" inserire la parola, in MAIUSCOLO, REPANETTONE

iH Hotels Milano Watt

iH Hotels Milano Lorenteggio

Nel iH Hotels Milano Lorenteggio, visto che è più lontano, otterrà uno sconto pari al 15% sulla miglior tariffa di vendita, per prenotazioni dal 16 al 18 Novembre compreso.
Prenotabile attraverso il sito web https://ih-hotelsmilanolorenteggio.com/it/
Cliccando "Book Now", nello spazio "Special Code" inserire la parola, in MAIUSCOLO, REPANETTONE

iH Hotels Lorenteggio
Con il Patrocinio
Comune di Milano Città Metropolitana di Milano
OrganizzatoreMain sponsorPartner
Amphibia Mulino Dallagiovanna dolceitaliano
Sponsor
Giuso DONQ Comieco DRG Comunicazione Civiltà del Bere
Con la Collaborazione di
X-Novo Design Zanolli Amsa CAST Alimenti Eataly iH Hotels Gedi Online